Chiacchiere, crostoli, bugie e cenci

di Francesca Binfarè   Mille sfaccettature e tradizioni per raccontare l’allegria Chiacchiere, crostoli, bugie e cenci Coriand...

di Francesca Binfarè

 Mille sfaccettature e tradizioni per raccontare l’allegria


Chiacchiere, crostoli, bugie e cenci
Coriandoli e stelle filanti, carri allegorici e dolci, secondo le diverse declinazioni in Italia e all’estero. Se allarghiamo l’orizzonte, in tante località del mondo, diverse per cultura e tradizioni, è un appuntamento fisso del tardo inverno.

Qual è il primo paese che viene in mente, pensando al Carnevale più colorato e chiassoso? Escludendo l’Italia, probabilmente è il Brasile, con l’immancabile Carnevale di Rio e i suoi balli sfrenati.
Ricordiamo però che anche a Madera, splendida isola portoghese, si balla la samba. Qui il fulcro della festa, con musica, sfilate e spettacoli, è Funchal, la città più grande dell’isola. Il martedì grasso c’è il variopinto “Corteo pasticcione”, che mette allegria fin dal nome. Passando dall’altra parte del mondo troviamo King Momo, il re del Carnevale, che viene eletto nella città indiana di Goa. Per tre giorni ogni anno si celebra questa ricorrenza, introdotta dai Portoghesi ai tempi in cui governavano la regione. Famoso è anche il Mardi Gras di New Orleans, che porta nella capitale del jazz (e della Louisiana) moltitudini di turisti.
In sostanza, basta puntare il dito sul mappamondo e si scova un modo originale di festeggiare il Carnevale, ognuno meritevole di una citazione, ognuno da godersi dal vivo per la bellezza e la ricchezza delle tradizioni. Cerchiamo di fare un breve viaggio in questo mondo caleidoscopico di maschere e personaggi fantasmagorici, tra gli appuntamenti noti e meno noti, vicini e lontani. Certo non esaustivo, ma senz’altro variopinto come solo il Carnevale sa essere.

 Venezia, classico italiano
Il nostro piccolo carnet di appuntamenti carnevaleschi non può che iniziare da Venezia. Dal 15 febbraio al 4 marzo la città lagunare festeggia il suo Carnevale, uno degli appuntamenti in maschera più classici d’Italia e del mondo. Per il 2014 il tema riguarda il meraviglioso e il fantastico nella natura: sarà quindi un Carnevale del fiabesco e del meraviglioso che affronterà il rapporto tra l’uomo e l’ambiente, e si ispirerà alle fiabe storiche della tradizione europea, alle novelle arabe e mediorientali, ai simboli votivi delle culture africane e mesoamericane, alle allegorie indiane, mongole e dell’antico Catay. 
Alcuni degli appuntamenti principali in programma sono il corteo acqueo domenica 16 febbraio, l’immancabile Volo dell’Angelo domenica 23 febbraio, il Volo del Leone, la Vogata del Silenzio e il Gran Rogo martedì 4 marzo. Ogni giorno sono in programma due sfilate in maschera in Piazza San Marco.
Venezia si raggiunge comodamente in treno; per esplorare la città può essere utile il city pass Venezia Unica, che permette l’accesso ai servizi di trasporto e ai poli culturali e turistici del territorio.
 www.veneziaunica.it
 www.carnevale.venezia.it




Magonza,
la Germania fa festa
In Germania i festeggiamenti di Carnevale più noti si tengono a Colonia, a Dusseldorf e anche a Magonza, e proprio a quest’ultima città vogliamo dedicare uno sguardo: a Magonza, Mainz in tedesco, il Carnevale viene considerato la “quinta stagione” dell’anno tanto è festoso e pieno di appuntamenti. Dal 27 febbraio al 5 marzo si concentrano gli eventi più importanti del Carnevale 2014. 
Feste, parate cittadine, concerti di bande musicali, balli lasciano il posto al Carnevale dei bambini e alla grande sfilata in costume che si tiene nel centro cittadino e in altri quartieri. 
Lungo le rive del fiume Reno e attorno al municipio si svolge la fiera di Fassnacht, a fare da corollario ai momenti più festaioli che coinvolgono l’intera popolazione. 
Il culmine del Carnevale però lo si vive con l’attesissima Grand Parade che attraversa la città e che richiama sempre un gran numero di turisti: si svolge il giorno di Rosenmontag, cioè il lunedì grasso.
Ricordiamo che Magonza è raggiungibile in aereo atterrando a Francoforte, oppure dall’Italia ci si arriva anche in treno.
 www.mainz.de
 www.touristik-mainz.de




Il Carnevale in Slovenia
Sono più di cento le maschere folkloristiche dell’allegro “pust”, il carnevale tradizionale sloveno. Capodistria, Isola, Pirano e Portorose sono i nomi più rinomati della costa e probabilmente quelli che suonano a noi più familiari, perché molto vicini all’Italia.
Il Carnevale, però, è molto sentito in tutta la Slovenia: le maschere tipiche sono innumerevoli, antiche e moderne. Recentemente, molte località hanno iniziato un interessante recupero delle feste carnevalesche più tradizionali, con un’affascinante riscoperta delle radici folkloristiche più vere. In questo tripudio di maschere, spicca quella più famosa: è il kurent o korant, come viene chiamato dalla popolazione di Ptuj. È un cacciatore magico dell’inverno ma anche un dio “addobbato” di campanacci e pelli di pecora, ed è il protagonista del kurentovanje, manifestazione che dal 1960 raccoglie le figure carnevalesche della zona e le fa sfilare in una chiassosa festa cittadina. Altro festival carnevalesco sloveno molto popolare è quello di Cerknica, ricca di maschere tipiche tra cui i più scherzosi di tutti, i Butalci – e streghe, diavoli, pipistrelli, e altre figure più o meno mitologiche.
 www.slovenia.info





Maschere ai Caraibi:
Repubblica Dominicana
Il Carnevale che si svolge in Repubblica Dominicana è l’espressione dell’essenza dello spirito dell’isola: è un evento particolarmente pittoresco, che coinvolge la popolazione e moltissimi turisti per diverse settimane nel mese di febbraio. 
I festeggiamenti esplodono in tutta la loro vivacità non solo nella capitale Santo Domingo ma anche nel resto del paese; a nord dell’isola, in particolare è rinomato il Carnevale di La Vega.
Qui si svolge uno spettacolo antico e scenografico, che è stato riconosciuto Patrimonio Folklórico Nacional dal Parlamento Dominicano: nei costumi si può ammirare la fusione di influenze di diverse culture, da quella spagnola a quelle africane. Le maschere di Carnevale sono – spesso – autentiche opere d’arte, si possono acquistare anche al di fuori del periodo dei festeggiamenti e sono un souvenir prezioso dell’isola.

 www.godominicanrepublic.com
Reazioni: 

Related

viaggi 5585510111780687606

Posta un commento

emo-but-icon

Sfogliabile

Nuvolette nel cielo azzurro video

Abbonamenti

DIMENSIONI NUOVE

"È la rivista mitica, se così la possiamo definire, che l'editoria cattolica italiana dedica al mondo giovanile da sempre".

Newsletter

Iscriviti a Dimensioni Nuove
Email:

Recenti

Abbonamenti

Commenti

Facebook

Links

item