Arduino, marchese d’Ivrea

di Stefano Moro Arduino, marchese d’Ivrea In una piccola scheda elettronica con enormi potenzialità l’innovazione made in Italy. ...

di Stefano Moro


Arduino, marchese d’Ivrea

In una piccola scheda elettronica con enormi potenzialità l’innovazione made in Italy.

Avete sempre sognato un macinacaffè wireless azionabile dal vostro smartphone, un dispositivo per controllare la temperatura dello yogurt durante il processo di fermentazione, un rilevatore dei movimenti in una stanza, un gioco interattivo per bambini, un robot, un’arpa con corde laser, una stampante 3D? Nessun freno alla fantasia con Arduino, il progetto open source completamente made-in-Italy.
È una semplice scheda elettronica con microprocessore, si potrebbe dire, ma a tutti gli effetti è qualcosa di più. Una piattaforma, completa di hardware e software completamente open source, che permette di creare facilmente prototipi per hobby e didattica.
Chiunque se la può costruire, seguendo le istruzioni, oppure la può comprare a circa 20 euro. Dopodiché la potrà collegare via usb ad un computer, su cui avrà installato i driver e il software per programmare Arduino.
La documentazione online non manca e il riferimento ufficiale in italiano (http://playground.arduino.cc//Italiano) è ricco di tutorial e informazioni. Certo, con la scheda e il software da soli non si fa molto, è necessario procurarsi sensori, led, display, condensatori e tutto ciò che serve per far interagire Arduino con il mondo esterno, secondo i propri progetti. Consiglio a chi si voglia cimentare per la prima volta con questo genere di cose di acquistare lo starter kit, un pacchetto ultracompatto contenente la scheda elettronica, la guida, esempi di progetti e componenti utili per realizzarli.
Con un po’ di pratica e di studio l’utente più smaliziato potrà liberare la fantasia e ideare nuovi progetti, procurarsi i sensori, gli attuatori e i componenti più indicati e programmare Arduino dal pc utilizzando le librerie software disponibili online.
Non è un caso che Arduino porti il nome del marchese d’Ivrea, poi re d’Italia, tradendo quell’orgoglio un po’ nostalgico che contraddistingue ancor oggi la gloriosa Silicon Valley canavesana, voluta e plasmata da Adriano Olivetti verso la metà del secolo scorso. L’innovativo progetto made in Italy ha infatti visto la luce nel 2005 proprio ad Ivrea, presso l’Interaction Design Institute, la scuola post-laurea fondata da Olivetti e Telecom Italia. Oggi Arduino produce circa 5000 pezzi al giorno e sono USA, Inghilterra e Germania i primi acquirenti.
Quindi, se vi viene la fantasia di costruire un robottino intelligente o un dispositivo per automatizzare luci e suoni di casa, costruitevi o comprate una scheda Arduino, utilizzate software e librerie che trovate in rete, aggiungete i vostri ‘pezzi’ di hardware e software e condividete a vostra volta. È il bello dell’open source, un modello che anche in periodi di crisi crea innovazione e posti di lavoro. Anche in Italia.


Scheda

Nome: Arduino
Cos’è: una piattaforma di prototipazione open source. In pratica una scheda elettronica, dotata di microprocessore, che permette di creare facilmente prototipi per hobby e didattica.
Caratteristiche: è costituito da hardware e software open source, è economico e facile da programmare.
Anno di nascita: 2005
Luogo di nascita: Ivrea, Italia
Persone chiave: Massimo Banzi, David Cuartielles, Tom Igoe, Gianluca Martino e David Mellis







Risorse utili

Supporto: http://playground.arduino.cc/Italiano/HomePage
Videoguida: http://tv.wired.it/entertainment/2012/12/06/arduino-creare-e-un-gioco-da-ragazzi-eng-sub.html
Software per programmare Arduino: http://arduino.cc/en/Main/Software
Librerie: http://arduino.cc/en/Guide/Libraries
Programmazione: http://arduino.cc/en/Reference/HomePage



Reazioni: 

Related

dWeb 2069136000061071383

Posta un commento

emo-but-icon

Sfogliabile

Nuvolette nel cielo azzurro video

Abbonamenti

DIMENSIONI NUOVE

"È la rivista mitica, se così la possiamo definire, che l'editoria cattolica italiana dedica al mondo giovanile da sempre".

Newsletter

Iscriviti a Dimensioni Nuove
Email:

Recenti

Abbonamenti

Commenti

Facebook

Links

item