Io vesto Google.E tu?

dweb di Stefano Moro Io vesto Google.E tu? È ormai in dirittura d’arrivo lo “smartwatch”, il primo orologio intelligente che fa t...

dweb
di Stefano Moro

Io vesto Google.E tu?
È ormai in dirittura d’arrivo lo “smartwatch”, il primo orologio intelligente
che fa tutto. O quasi.

Bastava essere al CES di Las Vegas a gennaio per capire che sarebbe stata la wearable technology la nuova frontiera del 2014. E nel giro di due mesi è arrivato dal quartier generale di Mountain View l’annuncio di Android Wear e del primo G Watch sviluppato con la LG. Non è più una fantasia, dunque. Il sistema operativo per smartwatch e dispositivi “indossabili” è pronto e a brevissimo il primo orologio intelligente targato Google sarà sotto i nostri occhi.
L’esperienza dei Google Glass, di cui abbiamo già parlato su queste pagine, e del software di assistenza personale Google Now, integrato da qualche tempo nelle app di ricerca, hanno certamente favorito BigG nel realizzare il primo sistema operativo progettato ad hoc per i dispositivi indossabili.
Una tecnologia che permette, con il comando “OK Google”, di avviare la comunicazione vocale e chiedere all’orologio intelligente “che tempo farà nel pomeriggio?”, “a che ora è il mio volo?”, o ancora “mi chiami un taxi?”.
Le tecnologie di riconoscimento del linguaggio naturale, la rete e le informazioni precedentemente memorizzate permetteranno allo smartwatch di rispondere alle domande e di prevedere i bisogni dell’utente fornendo magari il qrcode del biglietto aereo o le informazioni sul traffico. E, come possiamo facilmente immaginare, va da sé tutto il resto: meteo, chat, fitness, facebook, news, musica, mappe e app di ogni tipo.




Aspettando Apple
Google dichiara infatti sul suo blog ufficiale di puntare su quattro aree di funzionalità: l’informazione utile quando più ti serve, risposte dirette alle tue domande in linguaggio naturale, monitoraggio della salute e delle attività sportive, controllo di altri dispositivi direttamente dal tuo polso. Difficile immaginare tutto questo quando la moda dell’orologio digitale mandava definitivamente in pensione le vecchie lancette analogiche che si ricaricavano con il movimento del polso.
Partner di progetto come LG, Samsung, Motorola, HTC, Intel e Qualcomm danno certamente forza a questo progetto, in attesa che anche Apple faccia il suo ingresso nelle tecnologie indossabili. Non stupirebbe tuttavia un arrivo a sorpresa dell’iWatch di Cupertino, magari proprio mentre questo numero va in stampa, viste le indiscrezioni fuoriuscite qualche mese fa dal suo quartier generale.
Insomma nuovo trend, nuovo mercato e nuova battaglia tra i giganti della tecnologia. Difficile dire, per la verità, se queste innovazioni faranno strada, lo smartphone è ben radicato tra i dispositivi portabili e il passato ha visto diversi fallimenti in questo campo: chi non ricorda l’agenda elettronica o il palmare? Però la tecnologia mobile ha fatto passi da gigante negli ultimi 5 anni e il 2014 potrebbe anche essere, perché no, l’anno degli smartwatch. Magari grazie a un design un po’ vintage.

Scheda
Nome: Android Wear
Slogan: “L’informazione si muove con te!”
Cos’è: sistema operativo progettato per smartwatch e altri dispositivi di piccole dimensioni che si portano addosso
Data di nascita: 18 Marzo 2014
Luogo di nascita: Google, Mountain View, California
Link: www.android.com/wear

Glossario
Wearable technology: letteralmente “tecnologia indossabile”. Identifica, per così dire, la versione intelligente di tutti quei dispositivi che indossiamo e portiamo abitualmente con noi. Si tratta di orologi e occhiali intelligenti, ma anche di braccialetti per il fitness, collari per gli animali e, più in generale, vestiti dotati di sensori e microchip integrati.
Smartwatch: è l’evoluzione dell’orologio digitale e del PDA (Personal Digital Assistant), è un orologio in grado di collegarsi al proprio smartphone e rispondere a domande, visualizzare video, navigare sul web e dare informazioni utili in mobilità.



I migliori Smartwatch

Pebble
Attualmente, Pebble è considerato la migliore soluzione in circolazione. Più economico rispetto ai concorrenti, offre infinite possibilità di personalizzazione, con quadranti digitali da scaricare e diverse applicazioni per estenderne le funzionalità. Design minimalista e a prova d’acqua, pesa solo 38 grammi. Si connette agli smartphone via Bluetooth e avvisa, con una leggera vibrazione al polso, l’arrivo di email, messaggi, chiamate, eventi del calendario, notifiche di Facebook, Twitter e meteo.
Visibile anche sotto la diretta luce del sole, offre sette giorni di autonomia. Quattro bottoni controllano tutte le funzionalità del device e dello smartphone collegato. Progetto open source, grazie a migliaia di developer, ogni giorno vengono rilasciate nuove applicazioni scaricabili dagli utenti.
https://getpebble.com/

i’m Watch
--------------------------------------------------
i’m Watch è un progetto italiano e offre la compatibilità anche con i BlackBerry, interfaccia a colori, un sistema di messaggistica istantanea basato su emoticon, e supporto ai social network Facebook, Twitter e Instagram. È ideale per gli sportivi poiché vi sono a disposizione varie app dedicate al fitness. Purtroppo ha molti lati negativi: un ingombro piuttosto generoso, scarsissima autonomia, l’impossibilità di personalizzazioni e soprattutto un costo quasi doppio.
http://www.imsmart.com/it






Samsung Galaxy Gear
-------------------------------------------------------------------------
Particolari le caratteristiche del Samsung Galaxy Gear. Basato su Android, nel cinturino di gomma ha una fotocamera con sensore da 1,9 megapixel, che non solo permette di catturare fotografie senza dover estrarre lo smartphone, ma anche di tradurre frasi in altre lingue e trovare informazioni sui prodotti che si stanno guardando in quel momento. Microfono integrato, comandi vocali e autonomia di un giorno. Il difetto maggiore è la limitatissima compatibilità: in pratica solo Galaxy Note ed S4.

http://www.samsung.com/it/
Reazioni: 

Related

dWeb 1616185601561776656

Posta un commento

emo-but-icon

Sfogliabile

Nuvolette nel cielo azzurro video

Abbonamenti

DIMENSIONI NUOVE

"È la rivista mitica, se così la possiamo definire, che l'editoria cattolica italiana dedica al mondo giovanile da sempre".

Newsletter

Iscriviti a Dimensioni Nuove
Email:

Recenti

Abbonamenti

Commenti

Facebook

Links

item