Bergoglio: rivoluzione in dieci punti

dsmile di Carlo Mantovani Bergoglio: rivoluzione in dieci punti Pope star , cioè una specie di pop star vaticana: così il New Yor...

dsmile
di Carlo Mantovani

Bergoglio:
rivoluzione in dieci punti
Pope star, cioè una specie di pop star vaticana: così il New York Times definiva papa Wojtyla nel coccodrillo che celebrava la sua scomparsa, nel 2005. Papa Francesco, invece, si è guadagnato lo status di icona globale molto più in fretta: in meno di 12 mesi è già stato nominato “Persona dell’anno” dal prestigioso settimanale Time Magazine (inutili le proteste di Renzi); e, se qualcuno avesse avuto ancora qualche dubbio sul suo carisma planetario, è stato immortalato sulla copertina del numero di febbraio della leggendaria rivista Rolling Stone (rispetto al predecessore, in effetti, è tutta un’altra musica).
Secondo una recente indagine, addirittura, sarebbe il leader più citato sul web: più di Obama e Putin (mentre il titolo di “leader più chiacchierato” appartiene a Hollande). Merito dei suoi modi rivoluzionari (la politica è piena di portaborse e lui, invece, la borsa se la porta da solo) e di dichiarazioni memorabili: come quando ha detto che «Internet è un dono di Dio» (scaricare i film gratis, come negarlo, è il paradiso); e, a proposito di coppie gay e divorziati, che «la Chiesa è la casa di tutti» (ponendola, così, in diretta concorrenza con l’Ikea).
Un uomo di una semplicità intelligente e contagiosa, che non teme il confronto con i potenti della Terra: che non avrebbe difficoltà a entrare in sintonia con Obama («Sono sicuro che per lei Dio è un modello: ascolta tutto quello che diciamo!»); e che, alla fine, troverebbe una parola buona anche per il Cavaliere («Non le resta che affrontare la vecchiaia con Fede»).
Se avete il suo poster in camera e sperate che, prima o poi, proponga la beatificazione di Maradona, ecco dieci riforme epocali che Papa Bergoglio potrebbe avere in agenda.
D’ora in avanti, per esigenze di bilancio, i selfie col Santo Padre avranno l’obbligo di un’offerta.
La crisi si fa sentire anche nel campo delle vocazioni: la chiamata dall’Alto sarà fatta tramite Skype.
Elezione del Papa: niente più fumate, per limitare le emissioni in atmosfera.
Dimenticatevi la nomina papale: Cardinali si diventa soltanto vincendo un talent show (Vatican’s got talent).
Per adeguarsi alle esigenze dei social media, le encicliche non potranno superare i 160 caratteri.
Nel tentativo di riportare i giovani in chiesa, Wi-Fi gratuito negli edifici di culto.
Scomunica per chi, ai Mondiali del Brasile, prova a segnare contro l’Argentina.
Per gli altri peccati gravi, è prevista la perdita dell’amicizia su Facebook.
Siamo nell’era dei nativi digitali e la Prima Comunione, d’ora in poi, si chiamerà Prima Condivisione.

La Chiesa diventerà un’autorità anche nel settore della dietetica: grazie ad una “bibbia” alimentare intitolata “Non di solo pane”.
Reazioni: 

Related

dSmile 4507130330093952523

Posta un commento

emo-but-icon

Sfogliabile

Nuvolette nel cielo azzurro video

Abbonamenti

DIMENSIONI NUOVE

"È la rivista mitica, se così la possiamo definire, che l'editoria cattolica italiana dedica al mondo giovanile da sempre".

Newsletter

Iscriviti a Dimensioni Nuove
Email:

Recenti

Abbonamenti

Commenti

Facebook

Links

item