Incantesimi e magia a Edimburgo

VIAGGI di Francesca Binfarè Pagine del mondo - 4 Incantesimi e magia a Edimburgo È nella capitale della Scozia che è nato Harry ...


VIAGGI
di Francesca Binfarè

Pagine del mondo - 4
Incantesimi e magia a Edimburgo
È nella capitale della Scozia che è nato Harry Potter dalla “fantasyosa” penna di J.K. Rowling. Una città che conserva tra vie, castelli, colline e… ferrovie un fascino misterioso.

J.K. Rowling ha inseguito vari lavori qua e là, spostandosi per il Regno Unito e anche in Portogallo. Ha abbozzato personaggi e idee prendendo, da pendolare, un treno. Successivamente ha trasformato tutto in un libro, diventato poi saga, il cui protagonista è un maghetto, Harry Potter (libri editi da Salani). Possiamo dire che questo personaggio letterario universalmente amato sia nato a Edimburgo, che è anche la città dove J.K. Rowling abita da anni.

Non è un caso che la Scuola di Magia e di Stregoneria di Hogwarts, frequentata da Harry e dai suoi amici Hermione e Ron (e da molti altri personaggi che sono diventati parte della cultura popolare), si trovi in Scozia. Siamo certi di questa collocazione, visto che viene indicata in una nota a margine del libro Gli animali fantastici: dove trovarli, volume derivato da quelli primari di Harry Potter.
Ovviamente, come Harry anche Hogwarts non esiste se non nella finzione letteraria, nei film e nelle mostre dedicate al magico mondo del maghetto con la cicatrice a forma di saetta. Ma tracce dei luoghi reali che hanno ispirato tutto questo a Edimburgo ci sono, si possono visitare e – anzi – farlo con facilità perché sono molti i babbani (i non maghi) che seguono le orme di Harry.

Tra fascino e mistero
È facile riconoscere una certa ispirazione scozzese nei libri di J.K. Rowling, con i vicoli, i colori scuri, certi edifici medievali che la scrittrice osservava dalle vetrine di diverse caffetterie di Edimburgo, dove ha scritto le prime storie di Harry Potter. In particolare, per immergerti subito nelle atmosfere dei romanzi, prendi un the al bar The Elephant House, considerato la “culla” del nascente personaggio perché qui la Rowling ha steso le prime pagine guardando il Castello di Edimburgo. Con il tempo, il successo, e lo sviluppo della saga, l’ultimo libro di Harry Potter è stato completato in una stanza dell’hotel Balmoral, molto noto in città.
Edimburgo è la capitale della Scozia, vivace, animata da molti festival (specialmente in estate), con un centro storico Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO: indubbiamente è una città affascinante, dall’aria misteriosa, che custodisce molti angoli dalle atmosfere magiche. Ha un cuore medievale, con viottoli porticati alternati agli eleganti edifici della Città Nuova georgiana, chiese maestose e naturalmente palazzi reali.
Tutto è facilmente visitabile, il centro non è esteso: l’opzione numero uno è visitarlo a piedi, seguendo i percorsi segnalati; l’opzione numero due è noleggiare una bicicletta nella bella stagione; la terza è usare i bus.
Prendi come riferimento il Royal Mile, il miglio reale, la strada più famosa della città. Porta dal Palazzo di Holyroodhouse al Castello Reale, due delle attrazioni turistiche più note situate nel cuore della città. Il Palazzo di Holyroodhouse è la residenza ufficiale della Regina quando si trova in Scozia. Oltre al castello si possono visitare i giardini reali, il tutto con un tour audio gratuito. Il biglietto costa 14 sterline, per gli studenti 12,70 e per gli under 17 costa 8,10 sterline. Si può visitare anche la Galleria della Regina (con biglietto dal prezzo maggiorato), che ospita un programma di mostre periodiche della Collezione Reale.
Lungo il Royal Mile si trova anche l’edificio del parlamento e un vulcano preistorico spento, noto come il Seggio di Arturo: è la collina più alta tra quelle che si trovano in città. Dalla sua cima si gode di una splendida vista panoramica su Edimburgo, la salita è semplice e vale davvero la pena affrontarla. A meno che tu conosca qualche trucco magico per materializzarti lì sopra.
Proseguendo lungo la strada, ai cui lati si aprono cortili e piccole vie che ricordano quelle frequentate da Harry Potter, si giunge al Castello Reale, altro gioiello di Edimburgo. La sua parte più antica è la Cappella di St. Margaret, la più recente è lo Scottish National War Memorial realizzato dopo la Prima Guerra Mondiale. Il castello è aperto tutti i giorni dalle 9.30 alle 17 (biglietto a 18,50 sterline).

All’esterno si trova la Castle Esplanade, un tempo usata per scopi militari e oggi luogo in cui in agosto si tiene il Military Tattoo. Si tratta di una parata militare, di bande e ballerini, popolarissima e molto frequentata dai turisti: se vuoi vederla, prenota con mesi di anticipo il biglietto. Oppure, vola sulla scopa magica di Harry.

La città di Harry Potter
Sappi che in città sono stati organizzati diversi tour a tema Harry Potter, ideali per i fan del maghetto e per chi vuole vedere luoghi chiave di Edimburgo in maniera meno convenzionale. Ad esempio, c’è un Free Harry Potter Tour che accompagna in una bella passeggiata cittadina, insieme a guide esperte e, visto il tema, un po’ magiche. Il giro turistico (questo in particolare segnalato sul sito ufficiale visitscotland.com) parte ogni giorno dal Royal Mile, accanto alla Cattedrale di St. Giles, ed è gratuito. Le offerte sono varie e disparate, anche per tour a pagamento, con ingressi in alcuni musei o meno, eventualmente anche con una sosta per il pranzo in uno dei caffè dove J.K. Rowling si fermava a scrivere. Insomma, a te la scelta.
Però, in ogni caso, passa dalla piazza di Grassmarket, perché da lì potrai fare una bellissima foto del castello. Dopo di che, cerca in zona Victoria Street: si dice che abbia ispirato Diagon Alley, la via che nei romanzi ospita negozi magici di tutti i tipi. Qui Harry compra la sua bacchetta, e in teoria sarebbe un luogo segreto per noi babbani…
Se devi arrenderti a uno shopping ordinario e non magico, le mete sono George Street e Princes Street. Partendo da questa via, dirigiti verso Calton Hill, da cui puoi ammirare una splendida vista sulla città.
Se vuoi dedicarti ancora un po’ al mondo di Harry Potter, puoi uscire da Edimburgo e raggiungere in treno Fort William: la linea ferroviaria attraversa alcuni dei luoghi e dei panorami più famosi dei film del maghetto. Ad esempio, è a Rannoch Moor che fanno la loro comparsa i Mangiamorte, in Harry Potter e i Doni della Morte.
C’è anche il suggestivo treno a vapore che collega Fort William a Mallaig, che in pratica è l’Hogwarts Express: prenota presto il posto, è affollatissimo perché tutti vogliono vedere il viadotto di Glenfinnan esattamente come appare nei film.

BOXI romanzi di Harry PotterHarry Potter è una serie fantasy e di formazione, ambientata in un mondo di maghi.
Harry, il bene, è impegnato nella lotta contro il male, rappresentato dal signore oscuro Lord Voldemort.Si dice che il successo del maghetto sia dovuto proprio al messaggio universale che porta: non conta quanto sia difficile il percorso, alla fine il bene avrà sempre la meglio sul male.
La saga è stata pubblicata tra il 1997 e il 2007 dalla casa editrice Salani. Il primo libro è Harry Potter e la Pietra Filosofale. L’ultimo Harry Potter e i Doni della Morte. Il tomo più breve è il primo; il più lungo è il quinto, Harry Potter e l’Ordine della Fenice.La saga è formata da 7 libri, tanti quanti sono gli anni di studio a Hogwarts. I romanzi sono stati tradotti in 80 lingue, tra cui spiccano il greco antico e il latino.Dal 2001 di ogni libro della saga è stato girato il film corrispondente, tutte pellicole di enorme successo.

BOX
Le puntate precedenti
Negli scorsi numeri di Dimensioni Nuove le città e gli autori presi in considerazione sono stati:
Pechino/Tiziano Terzani
Londra/Conan Doyle
San Pietroburgo/Fëdor Dostoevskij

Reazioni: 

Related

viaggi 3878055572703230423

Posta un commento

emo-but-icon

Sfogliabile

Nuvolette nel cielo azzurro video

Abbonamenti

DIMENSIONI NUOVE

"È la rivista mitica, se così la possiamo definire, che l'editoria cattolica italiana dedica al mondo giovanile da sempre".

Newsletter

Iscriviti a Dimensioni Nuove
Email:

Recenti

Abbonamenti

Commenti

Facebook

Links

item