Uno spettacolo… Universale

ZOOM di Nicola Di Mauro Nel cuore della Cappella Sistina Uno spettacolo… Universale Rivive a Roma il capolavoro di Michelang...


ZOOM

di Nicola Di Mauro

Nel cuore della Cappella Sistina
Uno spettacolo… Universale
Rivive a Roma il capolavoro di Michelangelo in un coinvolgente show multimediale tra danza, musica, recitazione, effetti speciali. Un lavoro che unisce la tecnologia con l’arte, la spiritualità, la storia.

Giudizio Universale. Michelangelo and the Secrets of the Sistine Chapel è il titolo dello spettacolo permanente, il primo in Italia, che ha adottato i linguaggi della tecnologia più all’avanguardia e del live show contemporaneo per narrare la storia del capolavoro michelangiolesco all’Auditorium della Conciliazione di Roma, a due passi dalla Basilica di San Pietro.
Con la consulenza scientifica dei Musei Vaticani, si è riusciti a produrre un evento-spettacolo di straordinaria e coinvolgente attrattiva turistico-culturale, unico e irripetibile, che sarà sempre possibile vedere a Roma.
Il progetto è stato ideato da Marco Balich, il quale ha già lavorato per le cerimonie di apertura e chiusura delle Olimpiadi invernali di Torino, delle Olimpiadi di Rio de Janeiro e di Pechino, per l’Expo di Milano e alcuni tour mondiali dei Pink Floyd, degli U2 e di Peter Gabriel.

Lo show dedicato appunto al “Giudizio Universale” si avvale del contributo di grandi artisti di fama, tra cui Sting, che ha composto la colonna sonora dell’opera, riproponendo una versione moderna dello Stabat Mater; poi l’attore Pierfrancesco Favino, che ha prestato la voce a Michelangelo; infine, gli scenografi Bruno Poet e Robert Halliday, i quali, con il light designer Luke Hall, hanno dato vita a un apparato scenico davvero suggestivo e immersivo, con luci, colori, immagini, sensazioni e percezioni visive e olfattive (l’odore dell’incenso, in particolare).
Lo show lascia lo spettatore senza fiato per 60 minuti, grazie a un colpo d’occhio incredibilmente seducente, rendendolo direttamente partecipe nello svolgersi della creazione artistica dell’opera, dai suoi albori sino alla sua completa esecuzione.


__________________________________
La Cappella SistinaLa Cappella Sistina, situata nei Musei Vaticani, fu realizzata tra il 1475 e il 1481, all’epoca di papa Sisto IV della Rovere, da cui prese il nome. È il luogo dove si riunisce il conclave, o si celebrano commemorazioni papali pubbliche.Vi si può ammirare una delle opere d’arte più celebri del Rinascimento: gli affreschi di Michelangelo Buonarroti che decorano la volta (1508-1512) e la parete di fondo al di sopra dell’altare (il “Giudizio Universale”, 1535-1541).Gli altri ambienti interni riportano altri affreschi, eseguiti da importanti artisti, tra cui: Sandro Botticelli, Pietro Perugino, Pinturicchio, Domenico Ghirlandaio.
_____________________________________________________ 

Una magia di sensazioni ed emozioni
Si assiste, infatti, dal vivo, all’intera vicenda artistica che vide Michelangelo tormentato dai dubbi, assillato dal papa Giulio II e nell’atto di prima pensare e poi dipingere il suo capolavoro. Persino quando l’artista si trova a mezz’aria e si accinge a passare il pennello sulle pareti della Cappella Sistina. Così ci si trova nel cuore del lavoro di Michelangelo, come se si fosse direttamente presenti e coinvolti.
Si è travolti da una magia di sensazioni ed emozioni nel superare ogni barriera spazio-temporale nel momento stesso in cui l’artista è visto all’opera. E tutto grazie a una strumentazione tecnologica avanzatissima.
Il racconto del capolavoro pittorico si articola fra molteplici componenti: dalla recitazione alla danza, dalla musica alle impressionanti e smisurate proiezioni sceniche, dalla visione di immagini sorprendenti a un costante balenio di luci e colori, alla percezione olfattiva di profumi e fragranze particolari.

Come le altre metropoli
In tal modo il Giudizio Universale è diventato, come accennato, il primo permanent show in Italia, che arricchisce l’offerta culturale della Città Eterna. Come Parigi, Londra e New York, dove si può assistere a spettacoli permanenti quali Il re Leone, Cats o Il fantasma dell’Opera.
Si tratta di un’operazione culturale unica nel suo genere, perché si propone alla stregua di un libro-visivo, che permette allo spettatore di entrare in punta di piedi, ma con gli occhi spalancati dalla meraviglia, nella storia e nei dettagli di una delle opere artistiche più importanti del mondo.
Il genio del grande Michelangelo, i segreti del papato e dell’Urbe cinquecentesca sono rappresentati con una modalità multimediale che consente allo spettatore di “scoprire” in prima persona l’interno della Cappella Sistina, come si trattasse di un play-game.

Quattro capitoli e otto lingue
Il progetto è diviso in quattro parti: 1) Michelangelo e la Bellezza, l’ambizione del Papa e la sfida del genio; 2) Il Racconto più famoso al mondo, il disvelamento della creazione; 3) Il Conclave, riti e segreti dell’elezione papale; 4) Il Giudizio Universale, spiritualità e misericordia.
È fruibile in 8 lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, russo, cinese e giapponese. Ci sono inoltre alcune sale adibite per le scuole, dove gli studenti hanno a disposizione laboratori educativi e materiali didattici. Implicito è l’invito all’utilizzo di strumentazioni cross-multimediali a loro disposizione.
Lo stesso Balich ha affermato: «È uno spettacolo potente, intenso, dove la tecnologia si sposa con l’arte, la spiritualità, la storia. È una cosa che ambisce a stabilire delle traiettorie emotive fortissime».


BOX
Info
Giudizio Universale. Michelangelo and the Secrets of the Sistine Chapel va in scena all’Auditorium della Conciliazione, via della Conciliazione 4, Roma.
Prenotazioni: 06/6832256 oppure boxoffice@giudiziouniversale.com.
Per gruppi e scuole: 06/4078867 oppure gruppi@giudiziouniversale.com; scuole@giudiziouniversale.com.
Web:www.giudiziouniversale.com

Reazioni: 

Related

Zoom 4735570982006378203

Posta un commento

emo-but-icon

Dimensioni Nuove CHIUDE

Dimensioni Nuove CHIUDE
Un saluto a tutti i nostri affezionati ma purtroppo troppo pochi lettori

Sfogliabile

Sfogliabile
Sfoglialo online

DIMENSIONI NUOVE

"È la rivista mitica, se così la possiamo definire, che l'editoria cattolica italiana dedica al mondo giovanile da sempre".

Newsletter

Iscriviti a Dimensioni Nuove
Email:

Recenti

Commenti

Facebook

item