Editoriale maggio 2019 - Come te lo spieghi?

Editoriale Come te lo spieghi? Il 2 maggio di 500 anni fa moriva uno dei più grandi geni che l’umanità abbia mai visto: Leonardo d...


Editoriale

Come te lo spieghi?
Il 2 maggio di 500 anni fa moriva uno dei più grandi geni che l’umanità abbia mai visto: Leonardo da Vinci. Lasciava serenamente questo mondo di cui aveva scrutato l’inimmaginabile. Trent’anni prima aveva scritto delle parole che testimoniano questa pace: «Sì come una giornata bene spesa dà lieto dormire, così una vita bene usata dà lieto morire».
Dentro quell’uomo ardeva un desiderio mai sazio di conoscere e di comprendere tutto ciò che capitava sotto il suo sguardo attento e investigatore. E questo lo portava a esplorare ogni cosa, fosse il corpo umano o il volo degli uccelli, lo scorrere dell’acqua, lo studio delle piante o la paleontologia, gli astri… Inventore, architetto, ingegnere, pittore, scrittore, musico, cuoco…
Era figlio illegittimo di Piero da Vinci e di Caterina, una donna di umili origini, forse una schiava del Medio Oriente, che venne ben presto allontanata dalla famiglia. Moderno in tutto, cosmopolita, generoso e attento ai poveri, vegetariano, alla ricerca maniacale della perfezione, e pure velatamente pessimista nei confronti «dell’umana spezie».
Scettico e assai poco religioso, visse tutta la vita lontano dalle ipocrisie di una chiesa sfarzosa e falsa, ma seppe superare anche questo suo blocco per aggrapparsi ad una fede ben più radicata. «Vedendosi vicino alla morte – scrive l’aretino Giorgio Vasari – , che disputando de le cose cattoliche, ritornando nella via buona, si ridusse a la fede cristiana con molti pianti. Laonde confesso e contrito, se bene è non poteva reggersi in piedi, volse devotamente pigliare il Santissimo Sacramento fuor de ‘l letto».
Sono passati 500 anni e ancora ci si interroga su questa immensa figura d’uomo che ha saputo disegnare il futuro.
Quanto abbiamo da imparare, noi che non saremo mai come lui. In tempi come questi, rimirare quest’uomo è come un’iniezione di speranza, e può farci tanto bene.

Valter Rossi

Reazioni: 

Related

.Editoriale 1617247154276794923

Posta un commento

emo-but-icon

Dimensioni Nuove CHIUDE

Dimensioni Nuove CHIUDE
Un saluto a tutti i nostri affezionati ma purtroppo troppo pochi lettori

Sfogliabile

Sfogliabile
Sfoglialo online

DIMENSIONI NUOVE

"È la rivista mitica, se così la possiamo definire, che l'editoria cattolica italiana dedica al mondo giovanile da sempre".

Newsletter

Iscriviti a Dimensioni Nuove
Email:

Recenti

Commenti

Facebook

item